Primi passi con Ubuntu – miniGuida

In Guide, Linux by Roberto0 Comments

Una piccola guida per chi compie i primi passi con Ubuntu…

Se, come me, siete affascinati da ogni cosa che riguardi la tecnologia, sicuramente vi sarà capitato di installare una distro linux per provarla e conoscere il mondo linux un po’ meglio. La più famosa è sicuramente Ubuntu, una distro linux semplice da utilizzare sviluppata appositamente per adempiere ad un compito: aiutare l’utente ad affacciarsi al mondo linux. Vediamo quali operazioni semplici possiamo effettuare per conoscere un po’ meglio Ubuntu: una piccola guida per chi compie i primi passi con Ubuntu.

Aggiornare Ubuntu

Per aggiornare il nostro nuovo Ubuntu basta avviare il Dash e cercare su Gestione Aggiornamenti. Basta confermare e Ubuntu scaricherà ed installerà tutto autonomamente.
Oppure possiamo anche aggiornare usando il terminale (per aprirlo basta usare questa short: ctrl+alt+t), digitando i seguente comando:

primi passi con ubuntu - Terminal

[su_note note_color=“#fcd9cc”]sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade[/su_note]

primi passi con ubuntu - Update

Codec Audio e Video

Per motivi di licenza, Ubuntu di default permette solo la possibilità di riprodurre file audio e video “liberi”, se vogliamo quindi riprodurre un file per esempio mp3 o un video DivX dovremo installare i codec adatti.
Per farlo basta aprire il Terminale e digitare il seguente comando seguito dal tasto invio

[su_note note_color=“#fcd9cc”]sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras[/su_note]

primi passi con ubuntu - Codec

N.B.: ad un certo punto dell’installazione comparirà una finestra in cui dovrete accettare i termini di licenza, ecc… Per selezionare OCCHEI, dovete usare il tasto TAB  e in seguito la barra spaziatrice.

Installare Flash Player

Nonostante stia prendendo piede HTML5, Flash Player è ancora usato da molti siti, troppi.
Per installarlo basta digitare da terminale:

[su_note note_color=“#fcd9cc”]sudo apt-get install flashplugin-installer[/su_note]

primi passi con ubuntu - FlashPlayer

Installare JAVA

Per installare Java su Ubuntu si può installare OpenJDK, versione libera presente nei repository ufficiali di Ubuntu. Per procedere digitiamo da terminale:

[su_note note_color=“#fcd9cc”]sudo apt-get install openjdk-7-jre[/su_note]

primi passi con ubuntu - OpenJDK

Installare Driver Grafici

Installare i driver video proprietari su Ubuntu è semplicissimo: basta andare su
Impostazioni di Sistema > Driver Aggiuntivi

Aspettiamo qualche istante ed apparirà una schermata che ci indicherà tutti i driver disponibili, basterà scegliere il driver con scritto Raccomandato e cliccare su Attiva.

primi passi con ubuntu - System Settings

primi passi con ubuntu - Additional Driver

Ubuntu Software Center

Una volta configurato Ubuntu ed installati i codec necessari, possiamo completare l’installazione aggiungendo applicazioni o giochi, e per farlo useremo l’Ubuntu Software Center.
Per avviarlo basta cercarlo dal Dash (cliccando o sul tasto Windows o sul pulsante con il logo Ubuntu il primo a partire dall’alto nella barra laterale).

primi passi con ubuntu - Ubuntu Software Centerprimi passi con ubuntu - Ubuntu Software Center 2

Aggiungere i repository di Google Chrome

Chrome è divenuto uno dei browser più utilizzati dagli utenti Mac, Windows e Linux (ed è utilizzassimo anche su Android) grazie sopratutto alla velocità ed al suo aspetto minimale, ma allo stesso tempo completo di moltissime funzionalità e plugin aggiuntivi.

Google permette di installare Chrome su Ubuntu grazie ai pacchetti deb disponibili sul sito ufficiale che – oltre ad installare il browser – aggiungono anche i repository per mantenere il browser sempre aggiornato.

Possiamo installare Chrome su Ubuntu attraverso i repository dedicati per farlo basta semplicemente digitare da terminale:
[su_note note_color=“#fcd9cc”]wget -q -O – https://dl-ssl.google.com/linux/linux_signing_key.pub | sudo apt-key add -[/su_note] [su_note note_color=“#fcd9cc”]sudo sh -c ‘echo “deb http://dl.google.com/linux/chrome/deb/ stable main” >> /etc/apt/sources.list.d/google.list'[/su_note] [su_note note_color=“#fcd9cc”]sudo apt-get update[/su_note] [su_note note_color=“#fcd9cc”]sudo apt-get install google-chrome-stable[/su_note]

Utilizzando questi comandi avremo Google Chrome installato correttamente su Ubuntu.

Possiamo inoltre, dallo stesso repository, installare anche la versione beta: basta semplicemente digitare da terminale:

[su_note note_color=“#fcd9cc”]sudo apt-get install google-chrome-beta[/su_note]

e confermiamo.

primi passi con ubuntu - Google Chrome 1 primi passi con ubuntu - Google Chrome 2 primi passi con ubuntu - Google Chrome 3

Riattivare l’ibernazione in Ubuntu

Ubuntu, come altre dietro linux e come gli altri SO, permette la sospensione ed ibernazione del pc.
Mentre la sospensione salva le impostazioni ed il lavoro in memoria, l’ibernazione invece salva tutti i documenti e applicazioni avviate sulla nostra memoria swap in modo da ripristinarli in un secondo momento.
In modalità d’ibernazione il nostro PC sarà completamente spento e potremo quindi anche staccare l’alimentazione anche se il riavvio sarà un po più lento in confronto alla sospensione.

Se avete il problema che l’ibernazione (ad esempio su Ubuntu 12.04) non è attiva, come opzione, basta digitare da terminale:
[su_note note_color=“#fcd9cc”]sudo nano /etc/polkit-1/localauthority/50-local.d/com.ubuntu.desktop.pkla[/su_note]

Inseriamo:

[su_note note_color=“#fcd9cc”] [Re-enable hibernate by default] Identity=unix-user:*
Action=org.freedesktop.upower.hibernate
ResultActive=yes

[/su_note]

Premiamo CTRL+X, poi Y ed infine INVIO, per salvare le modifiche. Ora riavviamo e avremo l’ibernazione perfettamente funzionante.

primi passi con ubuntu - Ibernazione

Cambiare la password dell’utente root

Basterà aprire un terminale con la solita scorciatoia e digitare

[su_note note_color=“#fcd9cc”]sudo passwd root[/su_note]

Digitate due volte la password e… mi raccomando: NON DIMENTICATELA!

Siamo arrivati alla fine di questa mini guida sui primi passi con Ubuntu. Spero vi sia tornata utile e se avete qualcosa da suggerirmi, potete commentare liberamente.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Leave a Comment