Telegram

Telegram: 10 ragioni per utilizzarlo!

In Consigliati by Roberto0 Comments

[x_custom_headline type=”left” level=”h2″ looks_like=”h4″]Oggi ho deciso – liberamente – di sponsorizzare quella che ritengo la migliore applicazione per la messaggistica istantanea su smartphone: Telegram.[/x_custom_headline]

Vorrei, rapidamente, elencare 10 ragioni per utilizzare Telegram (qui la pagina ufficiale) al posto di altre app più conosciute e osannate, come Whatsapp, BBM, Hangout, FB Messenger, ecc.

Ecco le 10 ragioni per utilizzare Telegram:

  1. È totalmente gratuito!
    Non si paga nulla, se non il costo del SMS che viene inviato per l’attivazione dell’app; esattamente come accade per TUTTE le app di messaggistica.
  2. È disponibile la versione per smartphone (iOS, Android, Windows) per PC (Win, OSX, Linux) e per browser Web. Comoda la possibilità di avere la stessa sessione aperta su più dispositivi contemporaneamente.
    Telegram Messenger
    Telegram Messenger
    Developer: Telegram LLC
    Price: Free

    Telegram
    Telegram
    Price: Free

    Telegram Messenger
    Telegram Messenger
    Developer: Telegram Messenger LLP
    Price: Free

    Telegram
    Telegram
    Developer: Telegram Messenger LLP
    Price: Free
  3. Scelta tipo di notifiche (si-no, vibrazione, suoneria) per ogni utente e per ogni gruppo e senza scadenza temporale.
  4. Possibilità di creare gruppi fino a 5.000 partecipanti. A dire il vero mi inquieta parecchio il fatto che possa esserci un gruppo con 5.000 persone che scrivono… Esistono anche i canali (che vedremo tra poco).
  5. Invio di files di qualsiasi tipo (ovviamente limitatamente al sistema che si sta utilizzando). Con Android vi si invia praticamente ogni cosa, senza alcun problema; fino ad un massimo di 1,5 GB.
  6. Grafica ampliata con stickers (che si possono scovare in rete – in fondo ve ne segnalo alcuni)
    TelegramTelegram
  7. Possibilità di creare i propri stickers con delle guide facilmente reperibili.
  8. Possibilità di inserire uno username per poter essere contattato e/o partecipare ai gruppi senza divulgare il proprio numero di telefono (@NomeUtente).Telegram
  9. Possibilità di conversazioni criptate e messaggi autodistruggenti – che sono la chicca assoluta di questa applicazione – con criptografia end-to-end a 256 bit!
  10. Chicca: la presenza dei BOT.

10. Partiamo dall’ultimo punto: una delle chicche assolute di Telegram sono i BOT; veri e propri “sistemi” impostati per adempiere a determinati compiti. Sono come degli utenti, che possono essere scovati cercandoli per nome oppure facendo affidamento ad un sito che ne indica molti… In realtà sono dei “sistemi” gestiti da script intelligenti e che rispondono a determinati comandi.
Per spiegarvi meglio, vi faccio l’esempio più comodo e semplice che mi venga in mente: TrackBot
Telegram

TrackBot è un BOT che tramite un semplice comando /traccia e un numero, traccerà la spedizione che vorrete monitorare e vi inoltrerà un messaggio ogni qualvolta lo spedizioniere aggiornerà il tracciamento.
Qui trovate una bella lista completa di tantissimi BOT, alcuni dei quali veramente utili: Storebot.me
Telegram

9. La privacy è uno dei pilastri di Telegram: tutte le conversazioni vengono criptate attraverso i server dell’app con una chiave a 256 bit, mettendole al riparo da occhi indiscreti. Se non basta, ci sono anche le chat segrete: i messaggi vanno da dispositivo a dispositivo, senza passare dai server di Telegram e possono anche essere programmati per autodistruggersi dopo un arco di tempo deciso da uno dei conversanti. Inoltre, in caso di scambio di foto, Telegram vi avviserà se l’utente a cui le avete inviate ha fatto uno screenshot della schermata, maniaci avvisati!

8. Con Telegram hai due modi per essere contattato: da chi ha il tuo numero di telefono, oppure da chi ha il tuo username, qualora tu decida di impostarne uno (Impostazioni -> Username); in questo caso Telegram creerà un link telegram.me/robertobonfa che puoi condividere in Rete e chiunque potrà trovarti cercando il tuo nome all’interno dell’app. In questo caso il tuo numero rimarrà sempre privato.

7/6. Gli sticker sono una delle peculiarità di Telegram, sono simili agli emoji ma graficamente più elaborati e, in più, ogni utente può crearne di nuovi. Se trovi uno sticker che ancora non hai, puoi tapparlo e aggiungerlo alla tua collezione. Si può anche creare una collezione di stickers da condividere col mondo, basta rivolgersi al bot @stickers e divertirsi.
Telegram
Su questi tre siti troverete una raccolta dei migliori: stickerstelegram – unofficialtelegramstickers – telegramhub
TelegramTelegramTelegram

5. Su qualsiasi schermata vi troviate, basterà tappare sull’icona della graffetta in basso a sinistra e scegliere se condividere una foto, un video, una gif (che potete cercare con il bot apposito) oppure un file di uso comune (doc, mp3, pdf, etc.), fino a una dimensione massima di 1,5 GB.

4. Credo che su questo punto ci sia poco da dibattere: i gruppi di Telegram possono contenere fino a 5.000 persone…! I canali, invece, sono dei “gruppi” unilaterali in cui se seguite qualcuno, questo qualcuno può scrivere e voi solo leggere. telegram.it/robertobonfait


3. Ogni gruppo ed ogni utenza può avere una suoneria e una vibrazione personalizzata… ottimo per riconoscere i rompi scatole al volo! 🙂

2. L’app di Telegram è disponibile gratuitamente su Android, iPhone, iPad, Web, Windows, Mac, Linux e anche su Windows Phone. Attenzione, nel caso di accesso da Browser, a non aprire troppe schede, altrimenti vi troverete l’immagine di seguito…

1. È totalmente gratuita, lo è sempre stato e lo sarà sempre.

La differenza principale con Whatsapp è che – a differenza di quest’ultimo – Telegram è molto più sicuro, sviluppato meglio, con aggiornamenti frequenti e continue migliorie richieste dagli utenti. QUESTO è il vero software di messaging che TUTTI dovremmo utilizzare.