Facciamo chiarezza sulle velocità delle connessioni internet

In News, Web by Roberto2 Comments

Lavorando in ambiente informatico da anni, sento sempre più spesso parlare di connettività internet, velocità, ecc. Vorrei, quindi, fare chiarezza sulla velocità delle connessioni internet.

Diversi simboli, abbreviazioni e unità di misure sempre meno chiare, soprattutto – ma non solo – a chi non è del settore. Questi dati spesso traggono in inganno coloro che non hanno conoscenza in materia.

Vediamo di capire quanto sono veloci le connessioni, magari vi aiuterò a capirci qualcosa di più.

MEGABYTE E MEGABIT

Utilizzano hard disk esterni e pendrive, TUTTI abbiamo sentito parlare almeno decine di volte di Megabyte e Gigabyte (megabait e gigabait – la pronuncia), ma mi rendo conto che sempre meno persone capiscono la realtà di queste unità di misure.

Sostanzialmente teniamo valida questa regola: se si parla di “velocità di comunicazione” si usa il BIT, mentre se si parla di “dimensioni” allora si usa il BYTE

Tutto ha inizio con il BIT (bit) che è l’unità di misura standard in informatica. Un Bit può avere solo due valori: 1 o 0.

Il Byte (bait) è nato per agevolare le misurazioni. Esprimere memorie enormi, in bit, sarebbe veramente poco pratico e quasi impossibile; pertanto si è deciso che 8 bit sono un Byte.

1 KiloBit corrisponde a 1.000 bit;

1 MegaBit corrisponde a 1.000.000 di bit;

1 KiloByte (chilobait) corrisponde a 1.024 byte;

1 MegaByte (megabait) corrisponde a 1.024 Kilobyte. Di conseguenza, corrispondente a 1.048.576 Byte.

Bene, ora tentiamo di andare ancora oltre… Fino ad ora abbiamo parlato di bit e byte intesi come unità di misure fisse, ma quando si parla di web?!
Quando si parla di connessioni, la velocità sarà sempre espressa in bit e byte, ma verranno misurati in rapporto al tempo quindi seguiti da “/s” per compararli al secondo.

Quando leggiamo che un dispositivo trasmette a 7Mb/s (la linea ADSL Alice di Telecom, per fare un esempio) vorrà dire che 7Mbit x 1.000 = 7.000 kilobit x 1.000 = 7.000.000 di bit che divisi per 8 daranno 875.000 byte quindi (dividendo per 1.024) avremo 854,49 Kilobyte al secondo – per essere ulteriormente pignoli, avremo 0,834 MegaByte al secondo.

In realtà, in Italia, quelle velocità sono del tutto ipotetiche. A causa della obsolescenza e del degrado delle linee, di quei fantomatici 7 Mbit/s, saremo fortunati ad averne 6 (e credetemi, veramente fortunati!).

velocità-connessioni-internet

Passiamo ad un esempio pratico:

mettiamo di voler scaricare un film di 5,5GigaByte (L’esempio è di Amazin Spider Man 2 scaricato da iTunes in HD) e di avere a disposizione una fibra Fastweb da 100Mbit/s (megabit per second); ne consegue che

5,5GB sono 5.632 MegaByte – 5.767.168 Kbyte – 5.905.580.032 byte

la nostra connessione sarà 100mbit/s quindi 100.000Kbit – 100.000.000 bit.

Ora calcoliamo i byte dalla connessione: 100.000.000 di bit sono esattamente 12.500.000 byte – 12.207 Kilobyte e cioè 11,92 Megabyte.

Quindi, torniamo al nostro esempio: scarichiamo un film da 5.632 Megabyte con una connessione che viaggia a 11,92 Megabyte. Quanto ci impiegheremo?

5.632 / 11,92 = 472,48 secondi

L’esempio che vedete sopra è preso da un blog Google che – a differenza di quanto faccio io – arrotonda ogni cifra. Il calcola, ad esempio, relativo al download del film, tiene conto di una velocità di 13,74MegaByte al secondo. Io faccio il calcolo senza arrotondamenti e – comunque – sono ottimista, perché una connessione può avere dei cali anche di poche decine di KiloByte e, in questo modo, non rispetterà comunque i calcoli.

Io ho fatto il solo esempio della fibra ottica a 100Mbit/s che è quella di Fastweb (ad esempio), ma nell’immagine potete fare un’idea più chiara…

Telecom 7Mbit/s

[gt_progress id=”gt-progress_bar-363″ size=”small” type=”left” border_radius=”5″ animation_duration=”” animation_type=”linear” css=””] [gt_bar color=”” background=”#ED5153″ width=”100″ striped=”1″ animated=”1″ minimum_width=”0″ custom_text=”1″]6745 secondi[/gt_bar] [/gt_progress] 112 minuti

Fibra 20Mbit/s

[gt_progress id=”gt-progress_bar-363″ size=”small” type=”left” border_radius=”5″ animation_duration=”” animation_type=”linear” css=””] [gt_bar color=”” background=”#ED5153″ width=”35″ striped=”1″ animated=”1″ minimum_width=”0″ custom_text=”1″]2356 secondi[/gt_bar] [/gt_progress] 39 minuti

Fibra 100Gbit/s

[gt_progress id=”gt-progress_bar-363″ size=”small” type=”left” border_radius=”5″ animation_duration=”” animation_type=”linear” css=””] [gt_bar color=”” background=”#ED5153″ width=”7″ striped=”1″ animated=”1″ minimum_width=”0″ custom_text=”1″]473 secondi[/gt_bar] [/gt_progress] 8 minuti

[gt_alert id=”gt-alert-469″ title=”Una precisazione” dismissable=”0″ type=”info” title_color=”#ed5153″ content_color=”#000000″ content_background=”#ffffff” border_size=”3″ border_style=”dotted” border_color=”#ed5153″ border_radius=”” css=””]I dati sono puramente ipotetici. Non sempre le connessioni scaricano perfettamente alla stessa velocità. Prendete, pertanto, i dati come indicativi. Sostanzialmente i download con una linea ADSL (soprattutto) sono soggetti a sbalzi continui.
[/gt_alert]

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO


Comment Policy:

I commenti che vengono espressi su questo sito, rispecchiano il pensiero di coloro i quali li esprimono. Siate, pertanto, educati e cortesi nei confronti di chiunque. Utilizzate solo il vostro vero nome e i vostri profili social per collegarvi. Utilizzare profili falsi porterà alla cancellazione del commento, al blocco dello username, al ban dell'IP dal sito e ad una eventuale segnalazione dell'IP stesso alle autorità competenti. Sul sito non sono permessi commenti anonimi, pertanto è necessario che vi autentichiate con uno dei servizi che potete trovare qui sotto. Sono ammessi l'utilizzo di immagini e link nei commenti, ma con moderazione e sempre nel rispetto altrui.