Velocizzare Wordpress

Velocizzare WordPress – Guida

In Consigliati, Guide, Wordpress by Roberto0 Comments

[vc_row padding_top=”0px” padding_bottom=”0px”][vc_column fade_animation_offset=”45px” width=”1/1″][vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row padding_top=”0px” padding_bottom=”0px”][vc_column fade_animation_offset=”45px” width=”1/1″]

Una Guida, nata da esperienza personale, che spiega come velocizzare WordPress


Come avrete notato, il sito è stato offline per circa 24 ore. Perché? Perché ho deciso di potenziare quanto più possibile il blog e rendere migliore l’esperienza dei visitatori e velocizzare WordPress quanto fosse più possibile.
Se fate una velocissima ricerca su internet (qui in ITA e qui in ENG), scoprirete che ci sono centinaia e migliaia di guide che spiegano nel dettaglio come e cosa fare. Ho provato a seguire quelle che ritenevo migliori, le ho frullate insieme e ho fatto il frappè perfetto per me e spero per voi.
Per prima cosa c’è da dire che per velocizzare drasticamente WordPress avrete bisogno di tempo, anche molto, di tranquillità e di concentrazione; un errore può essere fatale e vanificare il lavoro che state compiendo.

Ci sono da tenere presenti alcune premesse fondamentali per velocizzare WordPress:

  • Non fidatevi delle guide che spiegano come velocizzare WordPress installando molti plugins – questo è il primo errore, come vedremo in seguito;
  • Dovete avere molta dimestichezza con creazione di sottodomini, installazioni da zero, ecc. Lasciate perdere se l’installazione di WordPress è stata fatta da qualcun altro; magari dite a questa persona di leggere questa guida e chiedete a lui cosa ne pensa. 🙂
  • Non dovete per nessun motivo avere fretta di rimettere online il blog. Non perderete visite perché “siete offline”, ma ne guadagnerete se riuscirete a velocizzare WordPress.

Viste queste piccole, ma basilari premesse, passiamo alla parte importante: cosa occorre, realmente, per velocizzare WordPress?

  • Per velocizzare WordPress in maniera tangibile, dovete necessariamente aver accesso al cPanel del vostro hosting – da qui si veda il punto 2 delle premesse;
  • La volontà di cominciare da zero e reinstallare completamente tutto WordPress;
  • L’intenzione di sacrificare quanti più plugins possibile.
  • L’acquisto della licenza di WP Rocket – maggiori info a fondo articolo.
  • L’ultimo punto è un consiglio: utilizzare temi premium porta grossissimi benefici; i template premium sono ottimizzati a livello di codice e questo è un grosso plus.

Per incentivarvi a seguire queste operazioni abbastanza delicate e impegnative, ho pensato di allegare qui due immagini che vi dimostrano come, effettivamente, si possa avere successo e si riesca a velocizzare WordPress in modo concreto.

[intense_gallery type=”magnificpopup” layout=”square” id=”901″ include=”963,964″]

Vi posso assicurare che non avevo mai raggiunto un punteggio così alto nei due tools per lo speed test di un sito. Potete anche verificare, personalmente, che siti ben più famosi e visitati non raggiungono un punteggio così alto. Sono riuscito, quindi, nel mio intento di velocizzare WordPress.

Bando alle ciance e iniziamo a discutere di come velocizzare WordPress per il nostro blog.

Per prima cosa vi consiglio di creare un sottodominio che chiameremo laboratorio, sviluppo, dev o qualunque altro nome ci sembri azzeccato.; per aiutarvi vi mostro come io lo abbia denominato dev, quindi dev.robertobonfa.it.

Ora procediamo ad una installazione – sul dominio in questione – di WordPress. Per comodità e per preferenza personale, scelgo di installare il dominio su http://dev.robertobonfa.it invece che http://www.dev.robertobonfa.it e procediamo con la nostra intenzione di velocizzare WordPress.

Il sistema di installazione automatico ha terminato e possiamo gestire il nostro blog esattamente come faremmo normalmente. Procediamo e settiamo tutte le impostazioni di WordPress a dovere, in particolar modo i permalink. Terminato con l’impostazione della nuova installazione di sviluppo, vediamo ora di esportare dal blog di produzione TUTTI i dati contenuti (post, commenti, categoria, tag, pagine, ecc).

Velocizzare WordPress Velocizzare WordPress

Una volta esportati i dati, importateli nella nuova installazione di WP che avete fatto prima, nel sottodominio dev.

Velocizzare WordPress Selezionate ImportaVelocizzare WordPress Selezionate WordPressVelocizzare WordPress Installate il plugin per WP se non lo avete già installatoVelocizzare WordPress Cliccate su “Attiva e lancia”Velocizzare WordPress Selezionate il file che avete esportato prima dall’installazione principaleVelocizzare WordPress Ora cliccate “Carica il file ed importa”

Ora, avrete impostato una nuova installazione e siete pronti per proseguire con la guida su come velocizzare WordPress.

Recatevi sul sito https://managewp.com, registratevi e installate il plugin relativo (oppure inserite le credenziali e fate si che si autoinstalli); ovviamente installatelo sul vostro blog di “produzione”. Ora, grazie a questo plugin, potrete fare un backup oppure una migrazione totale del vostro sito. Potete scegliere di creare un secondo sottodominio (ad es. backup.nomesito.it) e clonare la vostra installazione wordpress principale in questo sottodominio. Fate attenzione che, qualora utilizziate dei plugin con licenze a pagamento, saranno migrate – sul nuovo sottodominio – anche le licenze e le attivazioni; quindi dovrete – presumibilmente – contattare lo staff che ha sviluppato i plugins per far sì che vi disattivino/resettino le licenze.

Arriva la parte più importante, ma anche la più delicata: dovete scegliere – da soli – quali plugins vorrete installare e quali no. Io posso assicurarvi che dovete assolutamente limitare l’uso dei plugins in modo da non appesantire tutto il blog, altrimenti… questa guida su come velocizzare WordPress non servirà a nulla.
Io personalmente utilizzo 10 plugins: uno per il SEO (per il momento, in seguito verrà disattivato in favore di quello integrato in Genesis Framework), uno per la sicurezza del sito, uno per la parte di “abbellimento” (gli shortcodes), uno per i cookies (l’annuncio obbligatorio, per legge, che informa voi visitatori dell’utilizzo dei cookies), IL plugin per la cache del sito (vedremo di segui, quello per i commenti e infine quello per la versione mobile del sito.
Sostanzialmente funziona che più plugins utilizzate, più wordpress dovrà caricare parti di codice e più tempo ci metterà per visualizzare la pagina. Questo incremento di tempo si tradurrà in una classificazione peggiore da parte di Google.

Ora, provate a disattivare i plugins a cui potete rinunciare e fate tutti i tentativi che volete; potete anche fare i test sul sito principale, tanto andrà tutto resettato. Una volta che pensate di avere fatto quanto più possibile, testate la velocità del vostro sito su https://gtmetrix.com; segnatevi tutti i dati e vedrete che riusciremo a migliorarli ulteriormente.

Continuiamo imperterriti sulla nostra strada nel tentativo di velocizzare WordPress!

Diciamo che avete scelto quali plugins utilizzare e vi siete decisi, quindi, a sfoltire la vostra lista di plugins. Possiamo procedere al reset totale della vostra installazione principale di WordPress.
Come vedete dalla figura sotto, se avete utilizzato WordPress Installer del vostro hosting, vi basterà andare sempre nel WP installer e selezionare l’icona a forma di X rossa che significa Rimuovi.

Velocizzare WordPress

Nella prossima immagine visualizzerete cosa WP Installer andrà a rimuovere: Directory, Database, Database User. Visualizzerete, sotto le tre caselle, anche i dati riepilogativi di utenza, database name, ecc… proseguite cliccando Remove Installation.

Velocizzare WordPress

Et voilà! Avete rimosso la vostra installazione principale di WP.
Per sicurezza, vi consiglio di verificare che la cartella WP-Content sia stata interamente rimossa, perché spesso WP Installer non rimuove la cartella e il contenuto e vi trovereste, quindi, con files indesiderati per la prossima installazione.

Ora abbiamo affrontato le parti maggiormente impegnative e difficili, non ci resta che procedere con una nuova installazione di WP (sempre utilizzando WP Installer) e – finalmente – avremo un’installazione pulitissima di WP e, soprattutto, del DB.

Ora, per proseguire e terminare il nostro intento di velocizzare WordPress, non dovremo far altro che ripetere punto per punto i passi seguiti per creare il sito di backup.

  • Esportare i dati dall’installazione di backup di WordPress;
  • Importare i dati nell’installazione principale di WordPress;
    [box type=”warning”] Non utilizziamo il backup del DB per non importare pezzi di DB che non ci servirebbero (plugins disattivati, ecc).[/box]
  • Caricare solo i plugins che avete deciso essere i vostri irrinunciabili;
  • Installate (dopo averlo acquistato) il plugin WP-Rocket;
  • Seguite le immagini sottostanti per ottimizzare l’installazione di WP-Rocket.

Per prima cosa abilitate tutte le Opzioni di Base – qualora riscontriate problemi con la visualizzazione del vostro blog, provate a disabilitare Inline CSS e Inline JS

Velocizzare WordPress

Nota 1: Qualora utilizziate uno dei plugin elencati al punto evidenziato (per la visualizzazione mobile del vostro blog) NON abilitate il caching assolutamente.

Per quanto riguarda la pagine delle Opzioni Avanzate, selezionate tutto come da immagini seguenti

Velocizzare WordPressVelocizzare WordPress

Che ci crediate o meno, siamo giunti alla fine della guida su come velocizzare WordPress e sono certo che ora il vostro blog ne avrà beneficiato!

Volete visualizzare i risultati?! Ecco a voi un paio di esempi reali!

velocizzare wordpress
Velocizzare WordPress

[/vc_column][/vc_row][vc_row padding_top=”0px” padding_bottom=”0px”][vc_column fade_animation_offset=”45px” width=”1/1″][vc_cta h2=”WP Rocket: Plugin di cache WordPress” h4=”Il miglior plugin per la gestione della cache su WordPress” txt_align=”center” shape=”square” color=”orange” add_button=”bottom” btn_title=”Visualizza le offerte per WP Rocket” btn_style=”flat” btn_color=”warning” btn_align=”center” btn_link=”url:http%3A%2F%2Fwp-rocket.me%2Fit%2Fofferte%2F|title:WP%20Rocket%20Offerte|target:%20_blank” btn_button_block=”true”]WP Rocket è senza dubbio il miglior plugin per la gestione della cache del proprio blog WordPress.
E’ uno dei plugin più utilizzati in assoluto, semplicissimo e dalla sicura efficacia!
Consente realmente di velocizzare WordPress, senza alcuna fatica e garantisce risultati con la minima conoscenza e la massima elasticità.

Seguite il link sotto per visualizzare le offerte[/vc_cta][/vc_column][/vc_row]

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO


Comment Policy:

I commenti che vengono espressi su questo sito, rispecchiano il pensiero di coloro i quali li esprimono. Siate, pertanto, educati e cortesi nei confronti di chiunque. Utilizzate solo il vostro vero nome e i vostri profili social per collegarvi. Utilizzare profili falsi porterà alla cancellazione del commento, al blocco dello username, al ban dell'IP dal sito e ad una eventuale segnalazione dell'IP stesso alle autorità competenti. Sul sito non sono permessi commenti anonimi, pertanto è necessario che vi autentichiate con uno dei servizi che potete trovare qui sotto. Sono ammessi l'utilizzo di immagini e link nei commenti, ma con moderazione e sempre nel rispetto altrui.