Echo Auto: Alexa a portata di voce anche in auto...

ATTENZIONE
Il contenuto che state per leggere NON è in alcun modo sponsorizzato. Questo articolo è scritto sulla base di esperienza personale, a seguito di un acquisto personale.

Echo Auto: a cosa serve?

È semplice: Echo Auto serve a portare Alexa sulla vostra auto.

Si interfaccia con il vostro smartphone e l’impianto audio della vostra auto, in modo da aver Alexa sempre a portata di voce, anche in auto.

Echo Auto: come si collega?

Come detto si collega all’impianto audio della vostra automobile e al vostro smartphone.

Sarà necessario collegarlo alla vostra auto tramite cavo AUX oppure via Bluetooth e poi configurarlo tramite l’applicazione Alexa per smartphone (qui la versione Android e qui quella iOS).

NON ha una rete dati propria, pertanto utilizzerà il piano dati del vostro gestore telefonico.

Echo Auto
Echo Auto

Echo Auto: quali funzionalità offre?

Partiamo dalla funzionalità base: utilizzare Alexa anche in auto, senza dover utilizzare l’applicazione per smartphone, ma semplicemente parlando come faremmo con un qualunque altro prodotto Amazon Echo.

Potremo utilizzare Echo Auto per alcune funzionalità comode anche in auto, ad esempio:

  • aggiornamenti sul traffico;
  • aggiornamenti meteo;
  • principali news della giornata;
  • ascolto di brani musicali tramite Spotify, Apple Music e Amazon Music;
  • ascolto di radio da tutto il mondo, con l’utilizzo di TuneIn;
  • ascolto di audiolibri da Audible;
  • gestione del proprio calendario;
  • gestione dei promemoria;
  • gestione di timer e sveglie;
  • gestione delle liste to-do (lista della spesa, cose da fare e altro);
  • gestione delle telefonate;
  • controllo dei dispositivi da remoto (ad esempio, le luci di casa, il termostato, il condizionatore, ecc.)

Echo Auto: dove posizionarlo?

All’interno della scatola troverete tutto il necessario per collegare Echo Auto, anche una presa USB per accendisigari (per l’alimentazione, perché NON ha una batteria interna).

Può essere posizionato, con l’ausilio dell’apposito sostegno, alle bocchette di ventilazione della vostra auto oppure – come ho fatto io – in una posizione un po’ più nascosta. Gli 8 microfoni presenti su Echo Auto fanno sì che si riesca ad interagire con lui anche se non è proriamente di fronte o vicino a noi.

C’è da valutare, tuttavia, alcune cose: sarà necessiario collegarlo alla porta AUX oppure al Bluetooth? Si ha una porta USB vicino alla porta AUX, per alimentarlo oppure si deve utilizzare la presa accendisigari?

Come potete vedere, io l’ho “nascosto” vicino al contenitore nel bracciolo anteriore e collegato lla presa accendisigari della mia auto. Io non ho utilizzato la presa AUX, bensì il Bluetooth.

Echo Auto: come si configura?

Come ho detto, all’interno della scatola troverete ogni singolo accessorio necessario alla configurazione.

Per prima cosa verifichiamo le tre cose fondamentali per utilizzare Echo Auto: la compatibilità con il nostro smartphone e quella con la nostra auto.

Qui potete visualizzare la pagina dedicata su Amazon oppure potete visualizzare i due screenshot di seguito. Il primo è relativo alla compatibilità con gli smartphone, il secondo con il bluetooth delle auto.

Echo Auto
Echo Auto

ATTENZIONE
Se il vostro smartphone NON è compatibile, Echo Auto non vi servirà a nulla!
Se il bluetooth della vostra auto NON è compatibile e non disponete di una porta AUX, Echo Auto NON vi servirà a nulla!

  • Verifichiamo un’altra cosa: l’immagine qui sotto mostra quali sono le bocchette compatibili con l’attacco incluso nella confezione.
Echo Auto

Ora procediamo come segue:

  • Fissiamo Echo Auto dove vogliamo che sia posizionato;
  • Colleghiamolo all’alimentazione tramite una porta USB oppure con un accendisigari;
  • Verifichiamo di avere il Bluetooth accesso sul nostro smartphone;
  • Accendiamo Echo Auto;Una precisazione: io sto parlando della configurazione via Bluetooth e darò per scontato che il vostro smartphone sia già abbinato – via Bluetooth, appunto – alla vostra auto…
  • Configuriamo Echo Auto con il nostro smartphone, aggiungendolo alla lista dei nostri dispositivi e seguiamo le indicazioni dell’app. Qui sotto trovate una serie di immagini che vi guiderà passo passo…
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto
Amazon Echo Auto

Echo Auto: prova su strada

Echo Auto non presenta un altoparlante proprio, eccetto uno piccolo che viene utilizzato solamente per far sì che Alexa possa comunicarci qualcosa, come ad esempio l’inizio della configurazione.

Tutt’altra storia, invece, per quello che riguarda i microfoni, perché – come già detto – ne conta ben 8 e impartire i comandi ad Alexa, grazie a questo, risulta facile e infallibile.

Le funzionalità sono sempre le stesse di Alexa, quelle che conosciamo bene e che, magari, utilizziamo a casa.

Tutte le funzioni sono precise e pressoché illimitate, grazie al continuo miglioramento.
L’ulteriore possibilità di creare dei propri trigger si rivela anche molto divertente…

Tutto funziona bene, a patto che la connessione dati del vostro smartphone sia stabile e, soprattutto, avendo una compatibilità massima di tutti i sistemi.

Personalmente sto utilizzando Echo Auto sulla mia Golf 7 (che supporta anche nativamente Apple Car Play) e con il mio iPhone 11 Pro Max.

Ad esempio, collegando il mio smartphone anche ad Apple Car Play posso utilizzare Alexa per impartirgli comandi di navigazione che compariranno, quindi, sul monitor dell’auto (stessa cosa che si farebbe con Siri, ma personalmente preferisco Alexa a tutti gli altri assistenti vocali).

Echo Auto: limitazioni

Passiamo ad alcune noti dolenti: le limitazioni.

Ahimé, come sempre, iOS è più limitato rispetto ad Android, pertanto – ad esempio – con Android potrete dettare ad Alexa un sms da inviare, con iPhone non avrete la stessa opportunità.

Navigazione: ovviamente Amazon NON ha un sistema di navigazione proprietario, pertanto si appoggerà al sistema di navigazione nativo del vostro smartphone.

Sistemi di messaggistica ed e-mail: Echo Auto NON potrà inviare un messaggio tramite Telegram o Whatsapp oppure tramite un client mail.

Echo Auto: quanto costa?

Echo Auto – Porta Alexa in auto con te. Costa 59,99 Euro e li vale.

Echo Auto: in conclusione

Concludendo, posso dirvi che – visto il costo – Echo Auto è un oggetto carino e divertente.

È particolarmente indicato per chi, ad esempio, non ha un’auto particolarmente “smart”, ma anche chi ha un’auto relativamente tecnologica può divertirsi e integrare Alexa alla propria vita automobilistica, se – come me – preferite Alexa a Siri e Google.

Ci sono, tuttavia, un paio di cose che proprio non mi sono piaciute: per prima la presa microUSB, che Amazon proprio non riesce ad abbandonare (vedi Kindle) e il fatto che – per ora – le skill “dedicate” siano molto poche.

Avrei preferito, inoltre, un modello assolutamente indipendente dallo smartphone, con sim dati integrata (come avviene per i Kindle). È vero, il consumo dati rispetto ai Kindle risulterebbe molto differente, tuttavia si potrebbero rendere disponibili diversi piani di “abbonamento”.

Pro
  • Microfoni. Sono 8 e riconoscono sempre i comandi impartiti
  • Semplicità della gestione di Alexa (musica, news, appuntamenti, domotica)
  • Eccellente per chi possiede auto datate
  • Completezza del kit presente in confezione
  • Prezzo
Contro
  • Maledetta porta microUSB, che abbassa drasticamente la valutazione sulla dotazione
  • Numero di skill “automobilistiche” ancora ridotto
  • Funzionamento troppo basato su fattori esterni (stabilità collegamento Bluetooth, ricezione telefonica, dati mobile)

Echo Auto è perfettamente compatibile anche con Carlinkit, per rendere il vostro Carplay Wireless; questo farà si che avrete un sistema multimediale ancora più… multimediale.

Cliccando qui sotto, potete leggere il mio pensiero su Carlinkit…

Carplay Wireless con Carlinkit USB 2.0
Carlinkit trasforma il vostro Carplay Wired in Carplay Wireless: basta cavi, basta attacca-stacca, tutto funziona in automatico via Bluetooth.